Così come in ogni Paese del mondo, anche in Italia ogni regione vanta le proprie specialità culinarie: si tratta di prodotti della terra che rappresentano delle prerogative di quello specifico territorio.
In Liguria, in particolare tra le colline della Riviera di Ponente, una delle delizie che incontra il consenso internazionale per il suo sapore gustoso e i suoi mille impieghi in cucina, è l’oliva taggiasca.

Le olive taggiasche nascono a Taggia, città ligure della provincia di Imperia, e sono considerate una varietà molto rinomata, sia per il loro impiego nella produzione di un olio extravergine che ha acquisito fama in tutto il mondo, sia per il loro gusto semplice ma intenso.

L’olio prodotto con queste olive, dal colore giallo o giallo-verdastro e dall’odore maturo, fruttato e con sentori di pinolo e di mandorla, è estremamente pregiato, tanto è vero che non è raro che venga usato per dare una sfumatura più intensa e  nobile ad altri olii.

L’olio extravergine di oliva prodotto con le olive taggiasche è chiamato ‘Riviera Ligure DOP’ a causa del fatto che, nel 1997, venne istituita la Denominazione di Origine Protetta, proprio per le caratteristiche particolari di queste olive, che risultano essere molto piccole, carnose, scure e grinzose, ma soprattutto dalle inconfondibili caratteristiche di gusto e delicatezza.

L’olio extra vergine di olive taggiasche è considerato da molti intenditori non solo uno dei migliori in tutto il mondo, perché le olive in questione hanno un contenuto di olio estremamente alto, ma acquista una certa rilevanza su tutte le tavole a livello internazionale, perché le modifiche che le olive subiscono in fase di lavorazione, a seconda del frantoio, permettono  loro di avere sempre un sapore unico e particolare.

La produzione sempre più diffusa di olio in tutta la Liguria ha portato i suoi abitanti a sviluppare nel tempo una vasta gamma di specialità gastronomiche, che prevedono l’uso di questo ingrediente. Grazie alla loro delicatezza, le olive taggiasche infatti riescono ad arricchire i sapori di moltissimi piatti tradizionali senza sovrastarli, come il coniglio in umido, il baccalà alla levantina o anche per preparare la “cappunadda”.

Per la sua qualità, l’olio extravergine rappresenta quindi uno dei grandi vanti dell’intero territorio ligure; mentre le olive taggiasche, sia come elemento caratteristico presente nei vari piatti tipici locali sia se mangiate al naturale, come spuntino, antipasto o aperitivo, sono considerate fra le più buone d’Italia.

Offerte speciali Scopri quella adatta a te

Eventi, locations, tour e pacchetti

Recensioni

In breve cosa dicono di noi

Newsletter

Iscriviti per ricevere le ultime offerte e notizie